DELTHAmannosio ®

  • Complesso di D-mannosio ad alto dosaggio (1000 mg), nucleotidi purificati e Cranberry titolato in HPLC
  • Coadiuvantenel trattare e prevenire le cistiti acute e ricorrenti e combatterne i sintomi
  • Un aiuto naturale per rinforzare le difese naturali della vescica
  • delthaPROST ®

  • Presenza di Teoside, sostanza innovativa da colture di cellule staminali vegetali di Ajuga reptans, utile nel controllo dell’infiammazione e con azione sulla 5AlfaReduttasi
  • Sinergia tra Palmitoiletanolamide (PEA) ad effetto ALIA, Resveratrolo e Curcuma fitosomiale ad alta biodisponibilità ed elevato assorbimento, dedicata a combattere l’infiammazione della prostata
  • Aggiunta di N-Acetilcisteina da fermentazione, nota per le proprietà decongestionanti ed antibatteriche
  • EPATOril ®

  • Silimarina ad alta titolazione (80%) dal Cardo Mariano (250 mg), nota per le proprietà epatoprotettive
  • Un aiuto dal Rosmarino, usato dall’antichità per l’azione detossificante e riequilibrante
  • No effetti collaterali tipici dei trattamenti farmacologici
  • EPATOril plus ®

  • Alto dosaggio di Cardo Mariano (400 mg) da cui alto contenuto in Silimarina (titolazione 80%)
  • Formulazione innovativa di Curcuma fitosomiale (Meriva®) che assicura un elevato assorbimento
  • Una sinergia di principi epatoprotettivi ed antiinfiammatori per il supporto delle funzioni epatiche
  • GLUCAdel ®

  • La sinergia del beta-glucano, echinacea, lattoferrina, rosa canina e zinco per sostenere le difese immunitarie
  • Una fonte di resveratrolo e vitamine A e C per combattere i radicali liberi
  • Utile per prepararsi ai mali stagionali e affrontare meglio le infezioni comuni
  • ferroC ®

  • Integrazione di ferro ad alta biodisponibilità e lento rilascio grazie alla tecnologia delle nanoparticelle (Sunactive®)
  • Alta tollerabilità gastrica, nessun sapore e odore sgradevole
  • Aggiunta di Vitamina C per migliorare l’assorbimento
  • NEUdel ®

  • Dall’azione dell’Acido Alfa Lipoico e delle vitamine del gruppo B, un aiuto contro il dolore neuropatico
  • Antiage
  • Alta tollerabilità e biodisponibilità, rilascio controllato brevettato (Matrix Retard®)
  • disliCOL ®

  • Dall’unione della Monacolina K, Resveratrolo e Carciofo, l’aiuto naturale nel controllo dell’ipercolesterolemia
  • Apporto di acido folico, utile nel controllo dei livelli di omocisteina
  • Coadiuvante nella prevenzione cardiovascolare, senza effetti collaterali tipici dei trattamenti farmacologici
  • raxiVEN ®

  • Sinergia di diosmina, troxerutina ed escina, note per l’azione benefica sul microcircolo
  • Azione protettiva sul circolo venoso
  • Supporto per il gonfiore e la pesantezza delle gambe
  • MEGAnet ®

  • Fonte ultra concentrata di Omega 3 (DHA ed EPA) di alta qualità per il benessere e la funzionalità di tutto l’organismo (Omegavie®)
  • Ottenuto da tonno pescato in mare aperto, lontano da industrie e selezionato per il più alto contenuto di DHA.
  • Elevata purezza, alta stabilità e assenza di metalli pesanti grazie alla tecnologia Qualitysilver®
  • delthaSON ®

  • Una sinergia efficace ed equilibrata tra melatonina, valeriana e passiflora
  • Un aiuto “dolce” per un riposo migliore
  • Un’azione rilassante senza effetti collaterali tipici dei trattamenti farmacologici
  • NEW!
    A BASE DI CELLULE
    STAMINALI VEGETALI

    delthaPROST ®

    delthaPROST® è un integratore alimentare a base di Teoside, Palmitoiletanolamide (PEA), NAcetilcisteina, Resveratrolo e Curcuma fitosomiale (Meriva) utile nel ristabilire e mantenere la funzionalità delle vie urinarie maschili.

    vantaggi
    composizione
    descrizione
    materie prime
    modo d'uso
    • Presenza di Teoside, sostanza innovativa da colture di cellule staminali vegetali di Ajuga reptans, utile nel controllo dell’infiammazione e con azione sulla 5AlfaReduttasi
    • Sinergia tra Palmitoiletanolamide (PEA) ad effetto ALIA, Resveratrolo e Curcuma fitosomiale ad alta biodisponibilità ed elevato assorbimento, dedicata a combattere l’infiammazione della prostata
    • Aggiunta di N-Acetilcisteina da fermentazione, nota per le proprietà decongestionanti ed antibatteriche
    PEA300,00 mg
    N-Acetilcisteina300,00 mg
    Meriva®-Curcuma fosfolipide100,00 mg
      - Curcuminoidi app.18,00 mg
    Polygonum e.s.52,00 mg
      - Resveratrolo app.50,00 mg
    Teupol 10P50,00 mg
      - Teupolioside app.5,00 mg
    Integatore alimentare a base di Teoside, Palmitoiletanolamide (PEA), NAcetilcisteina, Resveratrolo e Curcuma fitosomiale (Meriva).
    La prostata è una ghiandola annessa all’apparato genitourinario maschile che fisiologicamente tende ad aumentare di volume con l’età. Questa modificazione, assolutamente benigna, può risultare nella ostruzione dell’uretra (condotto che collega la vescica con l’esterno per assicurarne lo svuotamento) e dar luogo ai cosiddetti LUTS (sintomi del basso tratto urinario): aumento della frequenza delle minzioni diurne e notturne, difficoltà a svuotare del tutto la vescica e senso di pesantezza, difficoltà a rimandare le minzioni, flusso debole, ecc. Inoltre la prostata può andare incontro a infiammazioni sia acute che croniche che portano anch’esse a LUTS.

    Delthaprost è utile nel ristabilire e mantenere le normali funzioni e proteggere l’equilibrio dell’apparato urinario maschile sfruttando la sinergia tra componenti innovativi e naturali.

    NON CONTIENE GLUTINE
    Integratore alimentare a base di Teoside, Palmitoiletanolamide (PEA), NAcetilcisteina, Resveratrolo e Curcuma fitosomiale (Meriva)


    Teoside (Teupolioside, Lamiuside A)

    delthaPROST® contiene Teoside, estratto da colture di cellule staminali vegetali di Ajuga reptans (50 mg) titolato al 10% (Teoside: 5 mg). L’Ajuga reptans o Erba di San Lorenzo è una pianta erbacea già nota nella medicina popolare che ne utilizzava foglie e fiori per le spiccate proprietà medicinali. Veniva infatti utilizzata per contrastare stati febbrili, emorragie, ulcerazioni, malattie della pelle e biliari, infezioni batteriche e micotiche. Il prncipio attivo è stato identificato nel fenilpropanoide TEOSIDE, un metabolita secondario che la pianta produce a scopo difensivo. La criticità legata a questa materia prima consiste nella scarsa quantità di Teoside ottenibile per estrazione convenzionale dalla pianta intera. In secondo luogo, risulta anche sconveniente la sintesi chimica vista la complessità della molecola. Per ovviare a tali problemi, sfruttando la tecnologia delle colture cellulari di cellule staminali vegetali, il Teoside viene ora ottenuto facilmente ed è stato il primo principio attivo prodotto in questo modo (Del Toso R et al. Biotecnologie nella produzione di ingredienti vegetali. L’integratore nutrizionale 2009;12(2):17-25). Si utilizzano cellule totipotenti native di Ajuga reptans ed assolutamente non OGM. Grazie a tale tecnologia, il TEOSIDE è stato classificato ed èstato il primo approvato per uso alimentare come Novel Food: alimenti o ingredienti “nuovi” regolamentati secondo il Reg. CE 258 del 1997.
    I vantaggi delle colture cellulari risiedono nella produzione del principio attivo in quantità desiderata e standardizzata, indipendente dalla stagionalità e di elevata purezza (assenza di metalli pesanti, pesticidi, contaminanti ambientali) e senza intaccare le risorse naturali ed ambientali.
    Le proprietà biologiche del TEOSIDE sono state studiate in vitro ed in vivo, risultando in attività antiossidante (inattivazione dei radicali liberi), antiinfiammatoria (inibizione della produzione di ossido nitrico, effetto protettivo sulla parete inesttinale in modelli di colite), inibizione dell’85% dell’attività dell’enzima 5α -reduttasi (riduzione della conversione del testosterone nella forma attiva diidrotestosterone).


    Palmitoiletanolamide (PEA)

    Nel Delthaprost è presente PEA (300 mg), molecola dotata di potente effetto antiinfiammatorio ed analgesico Scoperta nel 1957, il meccanismo di azione è stato elucidato nel 1993 dal premio Nobel Rita levi Montalcini che coniò il termine ALIA (Autacoid Local Inflammation Antagonism) per spiegarne il funzionamento. Infatti la PEA è in grado di down-modulare la degranulaziome dei mastociti nel sito della infiammazione con riduzione dell’edema, del dolore e del processo infiammatorio stesso. Il mastocita si trova normalmente nei tessuti, in connessione anatomico-funzionale con le strutture vascolari e le terminazioni nervose e se stimolato, libera il contenuto dei granuli citoplasmatici contenenti citochine quali IL1, IL6, IL10 e TNF, con effetto proinfiammatorio e dolorifico. Agisce dunque come iniziatore e perpetuatore della infiammazione e dei danni tissutali correlati. La PEA, presente nelle uova, arachidi soia e fisiologicamente prodotta dall’organismo per degradazione enzimatica dell’N-acilfosfatidiletanolamide delle membrane plasmatiche, contiene questo processo, tuttavia non è infrequente assistere a una limitata disponibilità di PEA endogena ed ad una “iperattivazione” mastocitaria, con insoddisfacente controllo del focolaio infiammatorio, dell’iperalgesia sia infiammatoria che neuropatica.


    N-Acetilcisteina (NAC)

    La N-Acetilcisteina (NAC: 300 mg)) è un derivato N-acetilato dell'amminoacido solforato (contenente zolfo)cisteina. È proprio la presenza dello zolfo a dotarla di attività biologiche peculiari, come quella antiossidante e mucolitica, particolarmente apprezzabile in caso di congestione. Come antiossidante, si ritiene che la NAC sia in grado di potenziare il sistema del Glutatione (GSH) e che insieme stimolino l'attività dei linfociti T e dei macrofagi con benefici sulla immunomodulazione. Circa l’attività più nota della NAC, essa agisce come mucolitico e fluidificante delle secrezioni grazie alla presenza di un gruppo tiolico (SH) libero che può scindere i ponti disolfurocaratteristici delle mucoproteine cicliche, inibendone l’'aggregazione e riducendo la viscosità del muco e facilitandone il drenaggio. Inoltre, la NAC agisce anche sull’eventuale componente purulenta delle secrezioni in virtù della sua capacità di depolimerizzare gli acidi nucleici. Importante è anche l’effetto destrutturante ed inibente il biofilm batterico. I biofilm sono strutture protettive che i batteri creano per proteggersi dagli antibiotici, sopravvivere e perpetuare la loro presenza in vari distretti, costituendo cosi una fonte di fastidiose ricorrenze. Molti lavori hanno studiato e confermato che l’apporto di NAC costituisce una strategia non farmacologica per contrastare tali infezioni.
    In ultimo, la NAC contenuta in Delthaprost è ottenuta per fermentazione e non da fonti animali.


    Resveratrolo

    Delthaprost contiene Polygonium cuspidatum, una pianta erbacea perenne di origine antichissima essendo state ritrovate anche tracce fossili risalenti al Terziario. I rizomi, o radici sotterranee sono tra le fonti naturali più ricche di Resveratrolo, contenendone una quantità 400 volte superiore rispetto all’uva e derivati. In Delthaprost è presente estratto secco della radice di Poligonium (52 mg) titolato al 98%, da cui Resveratrolo apportato: 50 mg. In unione alle altre componenti attive (emodina e polidatina) in grado di aumentarne la biodisponibilità, il fitocomplesso di Polygonium cuspidatum mostra spiccata antiinfiammatoria ed antiossidante, modula il metabolismo dell’acido arachidonico e dell’ossido nitrico, è apprezzato per le sua attività antiage e studiato per le potenzialità antimutagene, antiproliferative e antitumorali.


    Curcuma

    Nel Delthaprost viene utilizzata una particolare Curcuma formulata con lecitina di soia, chiamata Meriva. Il principio attivo della curcuma è la curcumina, conosciuta e adoperata fin dall’antichità per le sue straordinarie proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antidolorifiche, queste ultime grazie alla sua capacità di agire specificamente sui nocicettori, cioè sulle terminazioni di neuroni sensoriali che segnalano il danno tissutale e permettono di trasmettere al cervello le sensazioni dolorose. Studi recenti documentano anche una sua attività antitumorale e cardioprotettiva (fonte: Effects of Curcuminoids on Frequency of Acute Myocardial Infarction After Coronary Artery Bypass Grafting-journal of Cardiology). È necessario, però, sottolineare che la curcumina non è il solo principio attivo della Curcuma, in essa sono presenti altri 2 principi attivi altrettanto importanti: la Demetossicurcumina e la Bisdemetossicurcumina, i quali presentano proprietà terapeutiche paragonabili alla curcumina stessa. Si parla pertanto, più appropriatamente, di Curcuminoidi.
    La curcumina estrattiva presenta delle criticità tra cui due particolarmente importanti: un basso assorbimento intestinale ed un elevato metabolismo di primo passaggio epatico (distruzione dei principi attivi durante il passaggio degli stessi attraverso il fegato, prima di raggiungere il circolo sanguigno sistemico). Queste criticità rendono la curcumina estrattiva poco biodisponibile e,diconseguenza, impediscono ai principi attivi di svolgere appieno la loro attività terapeutica nell’organismo.
    Per ovviare a questo problema nel Delthaprost viene utilizzato il Meriva®: curcumina fitosoma® (100 mg, titolata 18% in curcuminoidi: 18 mg).I fitosomi (dal greco, phytón: PIANTA e soma: CORPO) sono complessi di origine vegetale che legano polarmente la curcumina (e gli altri curcuminoidi) a dei fosfolipidi capaci di migliorare la biodisponibilità dei principio attivo. Meriva® permette di veicolare la curcumina e gli altri due curcuminoidi affinché, tramite pinocitosi (modalità di penetrazione delle molecole all’interno della cellula), possano entrare nelle cellule intestinali (enterociti) ed essere veicolati nel circolo linfatico saltando così il metabolismo di primo passaggio epatico. In questo modo i 3 curcuminoidi riusciranno ad entrare nella circolazione sanguigna sistemica raggiungendo direttamente i siti d’azione dove svolgeranno la loro attività.
    E’ per queste ragioni che la Curcuma fitosomiale garantisce un’assorbimento circa 30 volte maggiore rispetto a quella non formulata.
    Si consiglia l'assunzione di 1 compressa al giorno o secondo prescrizione medica.